Continental Europe - IT

La nostra storia

controllo del logo
Punti salienti
Prestazioni ed efficienza energetica

Comprendere come il vetro può influenzare l'energia e le prestazioni acustiche di un edificio

Applicazioni del vetro

Abbiamo la soluzione ideale per qualsiasi esigenza: vetri per facciate, interni, abitazioni o applicazioni specifiche

Qual è il vetro giusto

Scopri come il vetro giusto può aiutarti a migliorare la qualità della tua vita e la bellezza della tua casa

Comprendere il vetro

Scopri di più sul vetro e su cosa puoi fare con esso.

Design con vetro

Non ci sono quasi limiti a ciò che si può creare con il vetro.

Costruisci con il vetro

Il vetro è l'elemento costruttivo definitivo e può essere personalizzato per ogni progetto.

Vetro per la tua casa

Aiutiamo il vetro a ispirare più case che mai.

Punti salienti
BNL-BNP Paribas

Grazie alla vetratura strutturale intelligente, l’estetica è visivamente accattivante, riflettendo l’ambiente circostante dell’edificio su tutti i lati.

cube berlin

Gli architetti 3XN hanno creato trasformazioni geometriche deliberate che creano un modello prismatico di rilievi triangolari della superficie.

HOTEL NOBU

Il Nobu Hotel Warsaw abbraccia il carisma della città per creare una struttura unica e sorprendente in questo centro culturale.

Punti salienti
La nostra storia

Proprio come nel 1932, siamo pronti ad affrontare le sfide del presente e del futuro

Sostenibilità

Scopri di più su come il vetro può supportare la progettazione sostenibile

Controllo qualità

Ci impegniamo per la qualità in tutto ciò che facciamo

La nostra azienda

Scopri di più su chi siamo

Aiuto e contatti

Le nostre competenze e i nostri impegni

Opportunità di lavoro

Punti salienti
Analisi del vetro

Accedi alla nostra suite completa di strumenti tecnici e analitici

Oggetti BIM

Scaricate e utilizzate i nostri contenuti standardizzati del BIM Guardian per creare file BIM specifici per il progetto

Seminari e apprendimento online

Per chiunque sia interessato a saperne di più sul vetro e sul suo utilizzo

La nostra storia

About Us

Uno spirito imprenditoriale,
un’autentica lungimiranza

Noi di Guardian Glass abbiamo la tradizione di abbinare le ultime tecnologie alle esigenze delle persone. Forse questa non è una sorpresa una volta che vi rendete conto che abbiamo iniziato come produttori di parabrezza per il settore automobilistico di Detroit. Non è un luogo in cui si può avere successo senza avere idee innovative, un rigoroso controllo della qualità e un’etica di lavoro impeccabile. Sono passati anni fino a quando l’azienda non è arrivata sotto la direzione dinamica e lungimirante di William “Bill” Davidson. Bill aveva una visione e una volontà inscindibili per far accadere le cose, altri due attributi che ancora oggi abbiamo. Ecco perché, il 26 ottobre 1970, Guardian ha aperto il suo primo impianto all’avanguardia di vetro float a Carleton, in Michigan, divenendo la prima azienda statunitense in oltre 50 anni a entrare nel mercato primario del vetro. Dopo questo successo, Guardian ha continuato a costruire impianti di produzione di vetro negli Stati Uniti, poi in Europa, poi a livello globale in tutte le regioni, come Thailandia, India, Brasile, Arabia Saudita e Russia. Nel 1983 siamo stati una delle prime aziende a sviluppare vetro basso emissivo con il processo di rivestimento tramite magnetron sputtering, favorendo così il miglioramento dell’efficienza energetica del vetro in tutto il mondo. Da allora, abbiamo sviluppato molti prodotti unici e soluzioni su misura per i clienti, fra cui architetti, costruttori, vetrai, facciatisti, interior designer e proprietari di abitazioni.

Grazie alla sua flessibilità, alle qualità estetiche e alla sostenibilità, il vetro non è mai stato così importante per i programmi mondiali. Proprio come eravamo nel 1932, siamo pronti ad affrontare le sfide attuali e future, con nuovi pensieri, prodotti e soluzioni per soddisfare le esigenze di tutti i nostri clienti e del mondo in generale.

I primi anni
1932

L’azienda Guardian Glass ha iniziato la sua attività come piccola fabbrica di parabrezza a Detroit, nel Michigan.

L’azienda Guardian Glass ha iniziato la sua attività come piccola fabbrica di parabrezza a Detroit, nel Michigan.

L’allora Guardian Glass Company venne fondata a Detroit, in Michigan, nel 1932. I 20 dipendenti dell’azienda producevano circa 100 parabrezza stratificati al giorno in uno stabilimento nel Lower East Side di Detroit. Il suo unico mezzo di produzione era una pressa usata per la laminazione del vetro allo strato intermedio; tutti gli altri lavori venivano eseguiti manualmente. Le vendite durante il primo anno di vita della società totalizzarono 130.000 dollari.

Guardian adottò il logo con una grande G che circonda un cavaliere a cavallo. Il logo rappresentava la sicurezza e la protezione che i parabrezza Guardian davano ai conducenti e ai passeggeri dei veicoli contro il vento, gli agenti atmosferici e i detriti.

Durante la Seconda guerra mondiale Guardian produsse milioni di metri quadrati di vetro laminato per i parabrezza di camion, jeep e altri mezzi militari. Agli inizi degli anni ’50 Guardian iniziò la produzione di parabrezza laminati e curvi e nel 1970 divenne la prima azienda ad entrare nella principale industria vetraria degli Stati Uniti in quasi 50 anni, quando iniziò la produzione in un nuovo stabilimento a Carleton, in Michigan.

La storia di Guardian, con una direzione aziendale orientata al futuro, con un pensiero innovativo e una crescita costante, è continuata fino ai nostri giorni. Oggi Guardian gestisce impianti in cinque continenti e i nostri prodotti e sistemi abbelliscono veicoli, case e progetti di costruzione in tutto il mondo. La nostra visione è quella di creare valore a lungo termine per i nostri clienti, azionisti e per la società in modo più efficiente e più veloce rispetto ai nostri competitor, attraverso l’eccellenza commerciale e operativa e l’applicazione di Market-Based Management®.

1957

William Davidson viene eletto Presidente

1968

L’azienda viene quotata in borsa e cambia nome in Guardian Industries Corp.

1969

L’acquisizione di Permaglass aggiunge lo stabilimento di Millbury, in Ohio

I primi anni
1932

L’azienda Guardian Glass ha iniziato la sua attività come piccola fabbrica di parabrezza a Detroit, nel Michigan.

L’azienda Guardian Glass ha iniziato la sua attività come piccola fabbrica di parabrezza a Detroit, nel Michigan.

L’allora Guardian Glass Company venne fondata a Detroit, in Michigan, nel 1932. I 20 dipendenti dell’azienda producevano circa 100 parabrezza stratificati al giorno in uno stabilimento nel Lower East Side di Detroit. Il suo unico mezzo di produzione era una pressa usata per la laminazione del vetro allo strato intermedio; tutti gli altri lavori venivano eseguiti manualmente. Le vendite durante il primo anno di vita della società totalizzarono 130.000 dollari.

Guardian adottò il logo con una grande G che circonda un cavaliere a cavallo. Il logo rappresentava la sicurezza e la protezione che i parabrezza Guardian davano ai conducenti e ai passeggeri dei veicoli contro il vento, gli agenti atmosferici e i detriti.

Durante la Seconda guerra mondiale Guardian produsse milioni di metri quadrati di vetro laminato per i parabrezza di camion, jeep e altri mezzi militari. Agli inizi degli anni ’50 Guardian iniziò la produzione di parabrezza laminati e curvi e nel 1970 divenne la prima azienda ad entrare nella principale industria vetraria degli Stati Uniti in quasi 50 anni, quando iniziò la produzione in un nuovo stabilimento a Carleton, in Michigan.

La storia di Guardian, con una direzione aziendale orientata al futuro, con un pensiero innovativo e una crescita costante, è continuata fino ai nostri giorni. Oggi Guardian gestisce impianti in cinque continenti e i nostri prodotti e sistemi abbelliscono veicoli, case e progetti di costruzione in tutto il mondo. La nostra visione è quella di creare valore a lungo termine per i nostri clienti, azionisti e per la società in modo più efficiente e più veloce rispetto ai nostri competitor, attraverso l’eccellenza commerciale e operativa e l’applicazione di Market-Based Management®.

1957

William Davidson viene eletto Presidente

1968

L’azienda viene quotata in borsa e cambia nome in Guardian Industries Corp.

1969

L’acquisizione di Permaglass aggiunge lo stabilimento di Millbury, in Ohio

1970
1970

Il primo stabilimento di vetro float inizia le operazioni a Carleton, in Michigan;

Il primo stabilimento di vetro float inizia le operazioni a Carleton, in Michigan;

questo è il momento decisivo per Guardian. Senza alcuna esperienza nella costruzione di una fabbrica per vetro float e con molti ostacoli all’orizzonte, William Davidson fece appello al suo team di ingegneri per sfidare le avversità e costruire contro ogni previsione una struttura moderna e all’avanguardia a Carleton, in Michigan. L’impianto si estendeva su una superficie di oltre 26.000 metri quadrati con una produzione di 350 tonnellate al giorno.

La preparazione del forno iniziò nell’agosto 1970 e il primo vetro Guardian venne estratto più tardi in quello stesso mese. Alla proclamazione ufficiale del 26 ottobre, Davidson comunicò agli esponenti del settore, della comunità e ai leader di governo: “È intenzione di Guardian essere davvero un’azienda vetraria del futuro, unendo le proprietà del prodotto ai bisogni delle persone; è tenendo a mente questo proposito che ci apprestiamo a fare il nostro ingresso nel campo della produzione del vetro”.

1973

Lancio della seconda linea di vetro float a Carleton, in Michigan. Questo è l’unico stabilimento Guardian ad avere due forni.

1974

Guardian amplia la sua capacità di trasformazione con l’acquisizione di Glass Guard Industries a Webster, nel Massachusetts.

1974

Lo stabilimento di vetri per autoveicoli di Upper Sandusky in Ohio inizia le attività di produzione.

1978

Lo stabilimento di Kingsburg, in California, inizia l’attività (vetro float).

1970
1970

Il primo stabilimento di vetro float inizia le operazioni a Carleton, in Michigan;

Il primo stabilimento di vetro float inizia le operazioni a Carleton, in Michigan;

questo è il momento decisivo per Guardian. Senza alcuna esperienza nella costruzione di una fabbrica per vetro float e con molti ostacoli all’orizzonte, William Davidson fece appello al suo team di ingegneri per sfidare le avversità e costruire contro ogni previsione una struttura moderna e all’avanguardia a Carleton, in Michigan. L’impianto si estendeva su una superficie di oltre 26.000 metri quadrati con una produzione di 350 tonnellate al giorno.

La preparazione del forno iniziò nell’agosto 1970 e il primo vetro Guardian venne estratto più tardi in quello stesso mese. Alla proclamazione ufficiale del 26 ottobre, Davidson comunicò agli esponenti del settore, della comunità e ai leader di governo: “È intenzione di Guardian essere davvero un’azienda vetraria del futuro, unendo le proprietà del prodotto ai bisogni delle persone; è tenendo a mente questo proposito che ci apprestiamo a fare il nostro ingresso nel campo della produzione del vetro”.

1973

Lancio della seconda linea di vetro float a Carleton, in Michigan. Questo è l’unico stabilimento Guardian ad avere due forni.

1974

Guardian amplia la sua capacità di trasformazione con l’acquisizione di Glass Guard Industries a Webster, nel Massachusetts.

1974

Lo stabilimento di vetri per autoveicoli di Upper Sandusky in Ohio inizia le attività di produzione.

1978

Lo stabilimento di Kingsburg, in California, inizia l’attività (vetro float).

1980
1980

Lo stabilimento di Corsicana, in Texas, inizia a funzionare per la produzione di vetro float.

1981

Guardian si espande in Europa con il lancio della fabbrica di vetro float a Bascharage, in Lussemburgo.

Guardian si espande in Europa con il lancio della fabbrica di vetro float a Bascharage, in Lussemburgo.

L’impianto di Bascharage (vetro float) è stato il primo di Guardian in Europa e ha preparato il terreno per la sua espansione mondiale.

La posizione centrale del Lussemburgo, tra Belgio, Francia e Germania, ha dato all’azienda un accesso immediato alle più importanti regioni vetrarie d’Europa.

Un piccolo numero di manager e tecnici addestrati negli Stati Uniti si trasferì in Lussemburgo per assumere la guida all’interno dello stabilimento. Guardian desiderava mostrare ai suoi dipendenti europei le possibilità di lavorare in un ambiente nuovo ed entusiasmante, per un’azienda che intendeva essere leader in Europa come aveva fatto negli Stati Uniti. In un attento processo di “do ut des”, Guardian ha imparato come operare in veste di azienda europea, mentre una forza lavoro europea ha imparato ad agire come parte del team Guardian.

La mossa di Guardian scosse l’establishment vetrario e l’azienda venne successivamente soprannominata “il toro scatenato” in Europa dal Financial Times.

Nel 2016 Guardian ha celebrato i suoi 35 anni in Lussemburgo con l’apertura ufficiale dei nuovi uffici a Bertrange.

1982

L’acquisizione di AIRCO a Carleton, in Michigan, aggiunge un nuovo impianto di rivestimento posizionato strategicamente dall’altra parte della strada rispetto all’impianto di vetro float

1982

Guardian celebra il suo 50º anniversario.

1983

Guardian acquisisce lo stabilimento di Fullerton, in California, per la produzione di vetro laminato.

1983

Guardian aggiunge il vetro a rivestimento basso emissivo (low-E) al portafoglio prodotti.

Guardian aggiunge il vetro a rivestimento basso emissivo (low-E) al portafoglio prodotti.

Il vetro basso emissivo (Low-E) è costituito da rivestimenti in metallo trasparenti e microscopicamente sottili che riflettono le radiazioni a onde lunghe, contribuendo a rendere le case e gli edifici più efficienti dal punto di vista energetico in climi sia caldi che freddi.

Il vetro basso emissivo è stato inizialmente prodotto in Europa e poi introdotto nei primi anni Ottanta in Nord America. Nel 1983 Guardian è stata una delle prime aziende degli Stati Uniti a produrre vetro a rivestimento basso emissivo dopo aver aggiunto la tecnologia di rivestimento magnetronico presso il suo stabilimento di vetro float a Corsicana, in Texas.

I rivestimenti basso emissivi odierni sono multistrato, dalla progettazione complessa, ideati per fornire trasmissione luminosa altamente visibile, una bassa riflessione della luce visibile e ridurre il trasferimento di calore.

Guardian aggiunge il vetro a rivestimento basso emissivo (low-E) al portafoglio prodotti.

Il vetro basso emissivo (Low-E) è costituito da rivestimenti in metallo trasparenti e microscopicamente sottili che riflettono le radiazioni a onde lunghe, contribuendo a rendere le case e gli edifici più efficienti dal punto di vista energetico in climi sia caldi che freddi.

Molti progetti costruttivi di oggi incorporano vetro basso emissivo per abbattere in modo significativo i costi e l’utilizzo energetici, riducendo così le emissioni CO2 di un edificio.

Guardian Glass produce rivestimenti basso emissivi per applicazioni residenziali e commerciali per soddisfare le esigenze dei clienti in tutto il mondo.

1984

Guardian acquisisce lo stabilimento di vetro float di Floreffe in Pennsylvania.

1985

Guardian acquisisce lo stabilimento di vetro float di Llodio in Spagna.

1985

Guardian diventa privata dopo 17 anni come azienda pubblica.

1985

Guardian lancia il nuovo programma HealthGuard a livello aziendale che si concentra sul benessere degli impiegati.

Guardian lancia il nuovo programma HealthGuard a livello aziendale che si concentra sul benessere degli impiegati.

Nel 1985 Guardian ha introdotto HealthGuard, un progetto ambizioso mirato ad aumentare il benessere dei suoi dipendenti e controllare i costi dell’assistenza sanitaria. Questo programma sanitario globale è stato un prolungamento dei principi di William Davidson, che ha sempre creduto sia nelle virtù della competizione sia nel proposito di Guardian di supportare i suoi dipendenti in ogni modo possibile.

“Credo che HealthGuard sia uno dei migliori programmi che abbiamo mai offerto ai dipendenti di Guardian”, ha affermato Davidson. “Incoraggiare le persone a farsi carico della propria salute e ridurre i costi di assistenza sanitaria è un nobile obiettivo. Personalmente, credo nel valore della forma fisica da molti anni. HealthGuard non dice ai dipendenti come vivere. Li incoraggia a considerare gli effetti che lo stile di vita che conducono possono avere sul loro benessere. La decisione di accettare tali raccomandazioni e di agire su di esse dipende dal singolo individuo.”

I programmi sanitari aziendali sarebbero diventati più comuni negli anni a venire: Guardian fu un leader indiscusso anche in questo campo. L’approccio innovativo dell’azienda è stato presentato in uno speciale della CNN News.

HealthGuard aiuta i dipendenti Guardian e i loro familiari a migliorare la propria vita attraverso iniziative educative, attività fisica, screening sanitari e sensibilizzazione della comunità.

1986

Guardian lancia il suo programma College Scholarship in Nord America per sostenere i dipendenti e i loro figli nel perseguimento di un’istruzione superiore.

1988

Lo stabilimento di vetro float di Richburg, in Sud Carolina, e un secondo stabilimento di vetro float a Dudelange (Lussemburgo) iniziano la produzione.

1980
1980

Lo stabilimento di Corsicana, in Texas, inizia a funzionare per la produzione di vetro float.

1981

Guardian si espande in Europa con il lancio della fabbrica di vetro float a Bascharage, in Lussemburgo.

Guardian si espande in Europa con il lancio della fabbrica di vetro float a Bascharage, in Lussemburgo.

L’impianto di Bascharage (vetro float) è stato il primo di Guardian in Europa e ha preparato il terreno per la sua espansione mondiale.

La posizione centrale del Lussemburgo, tra Belgio, Francia e Germania, ha dato all’azienda un accesso immediato alle più importanti regioni vetrarie d’Europa.

Un piccolo numero di manager e tecnici addestrati negli Stati Uniti si trasferì in Lussemburgo per assumere la guida all’interno dello stabilimento. Guardian desiderava mostrare ai suoi dipendenti europei le possibilità di lavorare in un ambiente nuovo ed entusiasmante, per un’azienda che intendeva essere leader in Europa come aveva fatto negli Stati Uniti. In un attento processo di “do ut des”, Guardian ha imparato come operare in veste di azienda europea, mentre una forza lavoro europea ha imparato ad agire come parte del team Guardian.

La mossa di Guardian scosse l’establishment vetrario e l’azienda venne successivamente soprannominata “il toro scatenato” in Europa dal Financial Times.

Nel 2016 Guardian ha celebrato i suoi 35 anni in Lussemburgo con l’apertura ufficiale dei nuovi uffici a Bertrange.

1982

L’acquisizione di AIRCO a Carleton, in Michigan, aggiunge un nuovo impianto di rivestimento posizionato strategicamente dall’altra parte della strada rispetto all’impianto di vetro float

1982

Guardian celebra il suo 50º anniversario.

1983

Guardian acquisisce lo stabilimento di Fullerton, in California, per la produzione di vetro laminato.

1983

Guardian aggiunge il vetro a rivestimento basso emissivo (low-E) al portafoglio prodotti.

Guardian aggiunge il vetro a rivestimento basso emissivo (low-E) al portafoglio prodotti.

Il vetro basso emissivo (Low-E) è costituito da rivestimenti in metallo trasparenti e microscopicamente sottili che riflettono le radiazioni a onde lunghe, contribuendo a rendere le case e gli edifici più efficienti dal punto di vista energetico in climi sia caldi che freddi.

Il vetro basso emissivo è stato inizialmente prodotto in Europa e poi introdotto nei primi anni Ottanta in Nord America. Nel 1983 Guardian è stata una delle prime aziende degli Stati Uniti a produrre vetro a rivestimento basso emissivo dopo aver aggiunto la tecnologia di rivestimento magnetronico presso il suo stabilimento di vetro float a Corsicana, in Texas.

I rivestimenti basso emissivi odierni sono multistrato, dalla progettazione complessa, ideati per fornire trasmissione luminosa altamente visibile, una bassa riflessione della luce visibile e ridurre il trasferimento di calore.

Guardian aggiunge il vetro a rivestimento basso emissivo (low-E) al portafoglio prodotti.

Il vetro basso emissivo (Low-E) è costituito da rivestimenti in metallo trasparenti e microscopicamente sottili che riflettono le radiazioni a onde lunghe, contribuendo a rendere le case e gli edifici più efficienti dal punto di vista energetico in climi sia caldi che freddi.

Molti progetti costruttivi di oggi incorporano vetro basso emissivo per abbattere in modo significativo i costi e l’utilizzo energetici, riducendo così le emissioni CO2 di un edificio.

Guardian Glass produce rivestimenti basso emissivi per applicazioni residenziali e commerciali per soddisfare le esigenze dei clienti in tutto il mondo.

1984

Guardian acquisisce lo stabilimento di vetro float di Floreffe in Pennsylvania.

1985

Guardian acquisisce lo stabilimento di vetro float di Llodio in Spagna.

1985

Guardian diventa privata dopo 17 anni come azienda pubblica.

1985

Guardian lancia il nuovo programma HealthGuard a livello aziendale che si concentra sul benessere degli impiegati.

Guardian lancia il nuovo programma HealthGuard a livello aziendale che si concentra sul benessere degli impiegati.

Nel 1985 Guardian ha introdotto HealthGuard, un progetto ambizioso mirato ad aumentare il benessere dei suoi dipendenti e controllare i costi dell’assistenza sanitaria. Questo programma sanitario globale è stato un prolungamento dei principi di William Davidson, che ha sempre creduto sia nelle virtù della competizione sia nel proposito di Guardian di supportare i suoi dipendenti in ogni modo possibile.

“Credo che HealthGuard sia uno dei migliori programmi che abbiamo mai offerto ai dipendenti di Guardian”, ha affermato Davidson. “Incoraggiare le persone a farsi carico della propria salute e ridurre i costi di assistenza sanitaria è un nobile obiettivo. Personalmente, credo nel valore della forma fisica da molti anni. HealthGuard non dice ai dipendenti come vivere. Li incoraggia a considerare gli effetti che lo stile di vita che conducono possono avere sul loro benessere. La decisione di accettare tali raccomandazioni e di agire su di esse dipende dal singolo individuo.”

I programmi sanitari aziendali sarebbero diventati più comuni negli anni a venire: Guardian fu un leader indiscusso anche in questo campo. L’approccio innovativo dell’azienda è stato presentato in uno speciale della CNN News.

HealthGuard aiuta i dipendenti Guardian e i loro familiari a migliorare la propria vita attraverso iniziative educative, attività fisica, screening sanitari e sensibilizzazione della comunità.

1986

Guardian lancia il suo programma College Scholarship in Nord America per sostenere i dipendenti e i loro figli nel perseguimento di un’istruzione superiore.

1988

Lo stabilimento di vetro float di Richburg, in Sud Carolina, e un secondo stabilimento di vetro float a Dudelange (Lussemburgo) iniziano la produzione.

1990
1990

Guardian lancia una Joint Venture con lo stabilimento di vetro float a Maturín, in Venezuela.

1991

Lo stabilimento di Oroshaza, in Ungheria, inizia l’attività (vetro float).

1992

Guardian acquisisce la Consolidated Glass & Mirror a Galax, in Virginia, ampliando la capacità di produzione.

1992

Guardian entra in Asia con l'apertura dello stabilimento di vetro float di Nong Khan, in Thailandia.

1992

Guardian Japan Ltd. espande la portata della società in Giappone attraverso un centro di distribuzione e un ufficio vendite.

1993

Lo stabilimento di Gujarat Guardian Limited (GGL), in India, inizia l’attività (vetro float)

Lo stabilimento di Gujarat Guardian Limited (GGL), in India, inizia l’attività (vetro float)

GGL è la Joint Venture dello stabilimento di vetro float di Guardian con Modi Rubber a Gujarat, in India.

1993

Guardian aggiunge un terzo impianto produttivo in Lussemburgo con il lancio dello stabilimento Grevenmacher per la produzione di vetri per autoveicoli.

1993

Lo stabilimento di Tudela, in Spagna, inizia l’attività (vetro float).

1994

Guardian entra in America Latina con il centro di distribuzione a San Paolo, in Brasile.

1995

Guardian si trasferisce da Novi, in Michigan al nuovo quartier generale a Auburn Hills, in Michigan.

1996

Lo stabilimento di DeWitt, nell’Iowa, inizia l’attività (vetro float).

1996

Lo stabilimento di Thalheim, in Germania, inizia l’attività (vetro float).

1996

Guardian inaugura lo stabilimento di vetro float a Al Jubail, in Arabia Saudita.

Guardian inaugura lo stabilimento di vetro float a Al Jubail, in Arabia Saudita.

La Joint Venture di Guardian a Al Jubail per il vetro float prende il nome di GulfGuard.

1997

Guardian aggiunge un secondo stabilimento per il vetro float a Rayong in Thailandia.

1997

Viene avviato un centro di distribuzione del vetro in Argentina.

1998

Lo stabilimento di vetro float di Geneva, nello stato di New York, inizia la produzione.

1998

Lo stabilimento di vetro float di Porto Real, in Brasile, inizia la produzione.

1990
1990

Guardian lancia una Joint Venture con lo stabilimento di vetro float a Maturín, in Venezuela.

1991

Lo stabilimento di Oroshaza, in Ungheria, inizia l’attività (vetro float).

1992

Guardian acquisisce la Consolidated Glass & Mirror a Galax, in Virginia, ampliando la capacità di produzione.

1992

Guardian entra in Asia con l'apertura dello stabilimento di vetro float di Nong Khan, in Thailandia.

1992

Guardian Japan Ltd. espande la portata della società in Giappone attraverso un centro di distribuzione e un ufficio vendite.

1993

Lo stabilimento di Gujarat Guardian Limited (GGL), in India, inizia l’attività (vetro float)

Lo stabilimento di Gujarat Guardian Limited (GGL), in India, inizia l’attività (vetro float)

GGL è la Joint Venture dello stabilimento di vetro float di Guardian con Modi Rubber a Gujarat, in India.

1993

Guardian aggiunge un terzo impianto produttivo in Lussemburgo con il lancio dello stabilimento Grevenmacher per la produzione di vetri per autoveicoli.

1993

Lo stabilimento di Tudela, in Spagna, inizia l’attività (vetro float).

1994

Guardian entra in America Latina con il centro di distribuzione a San Paolo, in Brasile.

1995

Guardian si trasferisce da Novi, in Michigan al nuovo quartier generale a Auburn Hills, in Michigan.

1996

Lo stabilimento di DeWitt, nell’Iowa, inizia l’attività (vetro float).

1996

Lo stabilimento di Thalheim, in Germania, inizia l’attività (vetro float).

1996

Guardian inaugura lo stabilimento di vetro float a Al Jubail, in Arabia Saudita.

Guardian inaugura lo stabilimento di vetro float a Al Jubail, in Arabia Saudita.

La Joint Venture di Guardian a Al Jubail per il vetro float prende il nome di GulfGuard.

1997

Guardian aggiunge un secondo stabilimento per il vetro float a Rayong in Thailandia.

1997

Viene avviato un centro di distribuzione del vetro in Argentina.

1998

Lo stabilimento di vetro float di Geneva, nello stato di New York, inizia la produzione.

1998

Lo stabilimento di vetro float di Porto Real, in Brasile, inizia la produzione.

2000
2000

Guardian apre un centro di distribuzione per il vetro float a Veracruz in Messico e a Cartagena in Colombia.

2000

Apre il Science & Technology Center a Carleton, in Michigan

Apre lo Science & Technology Center a Carleton, in Michigan.

Nel 2000 Guardian ha aperto il suo Science & Technology Center, uno dei laboratori vetrari più sofisticati e completi al mondo. Da quel momento, lo STC ha lanciato numerosi nuovi prodotti e ricevuto centinaia di nuovi brevetti.

Il presidente e amministratore delegato William Davidson con la sua visione ha condotto e guidato questo cambiamento. Riguardo le prospettive future per i dipendenti, ha affermato: “Negli ultimi 20 anni Guardian è stata in una fase di Capex, costruendo stabilimenti per vetro float al ritmo di quasi uno all’anno. Dobbiamo iniziare a guardare agli stabilimenti che abbiamo e trovare il modo di renderli più redditizi. Possiamo diventare più redditizi solo attraverso il cambiamento, e questa è la direzione in cui l’azienda intende procedere. Perciò, ho due sfide da proporre. La prima, quella di continuare a essere un costruttore low-cost di prodotti. La seconda, di perseguire lo sviluppo di ulteriori operazioni a valle e nuovi prodotti. Come azienda dobbiamo sfruttare le nostre attuali capacità e il nostro vantaggio competitivo sviluppando nel contempo nuove potenzialità. Sono proprio queste nuove funzionalità che aiuteranno Guardian quando arriverà il momento inevitabile in cui le vecchie capacità non saranno più in grado di fornire un vantaggio. Come azienda dobbiamo evolverci, o rimarremo indietro.”

La pietra miliare della nuova direzione di Guardian è stata l’istituzione dello Science & Technology Center per unificare e coordinare gli aspetti critici dell’innovazione di prodotto e di processo. L’ubicazione del centro dall’altra parte della strada rispetto a un impianto di vetro float è stata selezionata appositamente in modo da non far crescere l’azienda fuori dalla realtà delle operazioni quotidiane. Il Science & Technology Center aveva due obiettivi prioritari: fornire a Guardian prodotti innovativi da offrire ai propri clienti e sviluppare processi produttivi efficienti che aumentassero la qualità riducendo i costi dei clienti.

2000

Guardian sviluppa la serie Sun-Guard® di prodotti in vetro rivestito per applicazioni commerciali.

Guardian sviluppa la serie Sun-Guard® di prodotti in vetro rivestito per applicazioni commerciali.

Questo diverrà più tardi il vetro architettonico innovativo Guardian SunGuard®

2002

Lo stabilimento di vetro float di Czestochowa, in Polonia, inizia la produzione.

2003

Guardian lancia la più grande macchina per il rivestimento tramite magnetron sputtering a Bascharage, in Lussemburgo.

2003

Lo stabilimento di vetro float di Goole, in Inghilterra, inizia la produzione.

2003

Guardian acquista la proprietà parziale dello stabilimento di vetro float della Egyptian Glass Company al Cairo.

2004

Lo stabilimento di vetro float di El Marqués, in Messico, inizia la produzione.

2006

Guardian presenta ShowerGuard®, il primo vetro del settore per docce temperabile e protetto in modo permanente.

2007

Lo stabilimento di vetro float di Ras Al Khaimah, negli Emirati Arabi Uniti, inizia la produzione.

Lo stabilimento di vetro float di Ras Al Khaimah, negli Emirati Arabi Uniti, inizia la produzione.

Lo stabilimento di RAK per vetro float, in Joint Venture con Guardian, diventa Guardian Zoujaj International Float Glass Co. LLC.

2007

Guardian celebra il suo 75º anniversario.

2008

Lo stabilimento di vetro float di Ryazan, in Russia, inizia la produzione.

2009

Lo stabilimento di vetro float di Tatuí, in Brasile, inizia la produzione.

2000
2000

Guardian apre un centro di distribuzione per il vetro float a Veracruz in Messico e a Cartagena in Colombia.

2000

Apre il Science & Technology Center a Carleton, in Michigan

Apre lo Science & Technology Center a Carleton, in Michigan.

Nel 2000 Guardian ha aperto il suo Science & Technology Center, uno dei laboratori vetrari più sofisticati e completi al mondo. Da quel momento, lo STC ha lanciato numerosi nuovi prodotti e ricevuto centinaia di nuovi brevetti.

Il presidente e amministratore delegato William Davidson con la sua visione ha condotto e guidato questo cambiamento. Riguardo le prospettive future per i dipendenti, ha affermato: “Negli ultimi 20 anni Guardian è stata in una fase di Capex, costruendo stabilimenti per vetro float al ritmo di quasi uno all’anno. Dobbiamo iniziare a guardare agli stabilimenti che abbiamo e trovare il modo di renderli più redditizi. Possiamo diventare più redditizi solo attraverso il cambiamento, e questa è la direzione in cui l’azienda intende procedere. Perciò, ho due sfide da proporre. La prima, quella di continuare a essere un costruttore low-cost di prodotti. La seconda, di perseguire lo sviluppo di ulteriori operazioni a valle e nuovi prodotti. Come azienda dobbiamo sfruttare le nostre attuali capacità e il nostro vantaggio competitivo sviluppando nel contempo nuove potenzialità. Sono proprio queste nuove funzionalità che aiuteranno Guardian quando arriverà il momento inevitabile in cui le vecchie capacità non saranno più in grado di fornire un vantaggio. Come azienda dobbiamo evolverci, o rimarremo indietro.”

La pietra miliare della nuova direzione di Guardian è stata l’istituzione dello Science & Technology Center per unificare e coordinare gli aspetti critici dell’innovazione di prodotto e di processo. L’ubicazione del centro dall’altra parte della strada rispetto a un impianto di vetro float è stata selezionata appositamente in modo da non far crescere l’azienda fuori dalla realtà delle operazioni quotidiane. Il Science & Technology Center aveva due obiettivi prioritari: fornire a Guardian prodotti innovativi da offrire ai propri clienti e sviluppare processi produttivi efficienti che aumentassero la qualità riducendo i costi dei clienti.

2000

Guardian sviluppa la serie Sun-Guard® di prodotti in vetro rivestito per applicazioni commerciali.

Guardian sviluppa la serie Sun-Guard® di prodotti in vetro rivestito per applicazioni commerciali.

Questo diverrà più tardi il vetro architettonico innovativo Guardian SunGuard®

2002

Lo stabilimento di vetro float di Czestochowa, in Polonia, inizia la produzione.

2003

Guardian lancia la più grande macchina per il rivestimento tramite magnetron sputtering a Bascharage, in Lussemburgo.

2003

Lo stabilimento di vetro float di Goole, in Inghilterra, inizia la produzione.

2003

Guardian acquista la proprietà parziale dello stabilimento di vetro float della Egyptian Glass Company al Cairo.

2004

Lo stabilimento di vetro float di El Marqués, in Messico, inizia la produzione.

2006

Guardian presenta ShowerGuard®, il primo vetro del settore per docce temperabile e protetto in modo permanente.

2007

Lo stabilimento di vetro float di Ras Al Khaimah, negli Emirati Arabi Uniti, inizia la produzione.

Lo stabilimento di vetro float di Ras Al Khaimah, negli Emirati Arabi Uniti, inizia la produzione.

Lo stabilimento di RAK per vetro float, in Joint Venture con Guardian, diventa Guardian Zoujaj International Float Glass Co. LLC.

2007

Guardian celebra il suo 75º anniversario.

2008

Lo stabilimento di vetro float di Ryazan, in Russia, inizia la produzione.

2009

Lo stabilimento di vetro float di Tatuí, in Brasile, inizia la produzione.

2010
2012

Lo stabilimento di vetro float di Rostov, in Russia, inizia la produzione.

2012

Koch Industries investe in Guardian Industries.

2013

Ron Vaupel viene nominato Presidente e CEO di Guardian Industries Corp.

2013

Nasce Custom Glass Solutions by Guardian per servire diversi segmenti di trasporto nel Nord America.

2014

Kevin Baird viene nominato Presidente e CEO di Guardian Glass.

2015

Il Science & Technology Center di Guardian completa la sua espansione.

Il Science & Technology Center di Guardian completa la sua espansione.

Nel 2015 Guardian ha completato l’espansione del suo Science and Technology Center (STC) a Carleton, in Michigan.

STC è una delle forze motrici dell’impegno di Guardian nell’innovazione che crea valore per i clienti e offre prodotti che migliorano la vita delle persone.

Con questa aggiunta di oltre 2.500 metri quadrati, lo STC è in grado di accelerare la velocità di progettazione e di sviluppo del prodotto. I punti principali includono una macchina di dimensioni standard per il rivestimento sottovuoto; una vetrina a muro per prodotti vetrari; un muro dimostrativo completo e cablato per tecnologie di vetratura avanzate; uno spazio laboratorio aggiornato e ampliato.

Di particolare rilievo è l’aggiunta di una facciata continua all’avanguardia progettata per ottenere risultati di Net Zero Energy utilizzando i prodotti in vetro commerciale ad alte prestazioni di Guardian, nella fattispecie SunGuard SNX 51/23 e SunGuard Spandrel HT unitamente a pannelli fotovoltaici integrati nell’edificio.

“Questo edificio ad alte prestazioni è una dimostrazione pratica dell’impegno di Guardian nel far progredire la tecnologia del vetro”, afferma Sheldon Davis, Vicepresidente, R&D.

Per saperne di più su STC, il suo centro di affiliato SRG Global Advanced Development Center e l’impegno di Guardian per il miglioramento continuo dell’innovazione di prodotto e di processo.

2016

Guardian lancia una nuova macchina per rivestimento presso Al Jubail, impianto di vetro float in Arabia Saudita.

2017

Koch Industries, Inc. completa l’acquisizione di Guardian Industries Corp.

Koch Industries, Inc. completa l’acquisizione di Guardian Industries Corp.

Koch Industries, Inc. ha annunciato di aver completato l’acquisizione di Guardian Industries Corp. in seguito al ricevimento di tutte le autorizzazioni normative. Koch investì inizialmente in Guardian nel 2012, acquisendo all’epoca un interesse di minoranza del 44,5% nella società.

Guardian apporta a Koch nuove capacità e competenze in diversi settori altamente tecnici di produzione e distribuzione. Oltre ad essere uno dei maggiori produttori a livello mondiale di soluzioni in vetro float e vetro di produzione ad alto valore aggiunto, Guardian è anche leader nei rivestimenti su plastica pregiati per l’industria automobilistica.

“Guardian ha iniziato nel 1932 come piccola azienda di parabrezza a Detroit e, da allora, è diventata leader affermato, orgogliosamente al servizio di un portafoglio clienti globale in diversi settori”, ha dichiarato Ron Vaupel, presidente e CEO di Guardian. “La combinazione tra l’esperienza di Guardian e le capacità e l’infrastruttura esistenti di Koch offre a tutti noi un’enorme opportunità di creare più valore per i nostri clienti e per le comunità in cui operiamo.”

“La filosofia di Koch Industries è investire in aziende in cui vi sia un vantaggio reciproco sia per le strutture che per i loro clienti”, ha affermato Charles Koch, presidente e CEO di Koch Industries. “Le nostre capacità aiuteranno Guardian a servire meglio i loro clienti, mentre le esperienze e competenze specifiche del settore di Guardian rafforzeranno le attività di Koch. Sebbene sia dal 2012 che lavoriamo con Guardian, credo che i nostri progressi insieme abbiano appena scalfito la superficie.”

Con l’aggiunta di Guardian le aziende Koch ora impiegano oltre 120.000 persone in tutto il mondo, con circa 70.000 negli Stati Uniti. Le aziende Guardian vantano circa 150 sedi in oltre 25 Paesi. I termini dell’accordo non sono stati divulgati.

2010
2012

Lo stabilimento di vetro float di Rostov, in Russia, inizia la produzione.

2012

Koch Industries investe in Guardian Industries.

2013

Ron Vaupel viene nominato Presidente e CEO di Guardian Industries Corp.

2013

Nasce Custom Glass Solutions by Guardian per servire diversi segmenti di trasporto nel Nord America.

2014

Kevin Baird viene nominato Presidente e CEO di Guardian Glass.

2015

Il Science & Technology Center di Guardian completa la sua espansione.

Il Science & Technology Center di Guardian completa la sua espansione.

Nel 2015 Guardian ha completato l’espansione del suo Science and Technology Center (STC) a Carleton, in Michigan.

STC è una delle forze motrici dell’impegno di Guardian nell’innovazione che crea valore per i clienti e offre prodotti che migliorano la vita delle persone.

Con questa aggiunta di oltre 2.500 metri quadrati, lo STC è in grado di accelerare la velocità di progettazione e di sviluppo del prodotto. I punti principali includono una macchina di dimensioni standard per il rivestimento sottovuoto; una vetrina a muro per prodotti vetrari; un muro dimostrativo completo e cablato per tecnologie di vetratura avanzate; uno spazio laboratorio aggiornato e ampliato.

Di particolare rilievo è l’aggiunta di una facciata continua all’avanguardia progettata per ottenere risultati di Net Zero Energy utilizzando i prodotti in vetro commerciale ad alte prestazioni di Guardian, nella fattispecie SunGuard SNX 51/23 e SunGuard Spandrel HT unitamente a pannelli fotovoltaici integrati nell’edificio.

“Questo edificio ad alte prestazioni è una dimostrazione pratica dell’impegno di Guardian nel far progredire la tecnologia del vetro”, afferma Sheldon Davis, Vicepresidente, R&D.

Per saperne di più su STC, il suo centro di affiliato SRG Global Advanced Development Center e l’impegno di Guardian per il miglioramento continuo dell’innovazione di prodotto e di processo.

2016

Guardian lancia una nuova macchina per rivestimento presso Al Jubail, impianto di vetro float in Arabia Saudita.

2017

Koch Industries, Inc. completa l’acquisizione di Guardian Industries Corp.

Koch Industries, Inc. completa l’acquisizione di Guardian Industries Corp.

Koch Industries, Inc. ha annunciato di aver completato l’acquisizione di Guardian Industries Corp. in seguito al ricevimento di tutte le autorizzazioni normative. Koch investì inizialmente in Guardian nel 2012, acquisendo all’epoca un interesse di minoranza del 44,5% nella società.

Guardian apporta a Koch nuove capacità e competenze in diversi settori altamente tecnici di produzione e distribuzione. Oltre ad essere uno dei maggiori produttori a livello mondiale di soluzioni in vetro float e vetro di produzione ad alto valore aggiunto, Guardian è anche leader nei rivestimenti su plastica pregiati per l’industria automobilistica.

“Guardian ha iniziato nel 1932 come piccola azienda di parabrezza a Detroit e, da allora, è diventata leader affermato, orgogliosamente al servizio di un portafoglio clienti globale in diversi settori”, ha dichiarato Ron Vaupel, presidente e CEO di Guardian. “La combinazione tra l’esperienza di Guardian e le capacità e l’infrastruttura esistenti di Koch offre a tutti noi un’enorme opportunità di creare più valore per i nostri clienti e per le comunità in cui operiamo.”

“La filosofia di Koch Industries è investire in aziende in cui vi sia un vantaggio reciproco sia per le strutture che per i loro clienti”, ha affermato Charles Koch, presidente e CEO di Koch Industries. “Le nostre capacità aiuteranno Guardian a servire meglio i loro clienti, mentre le esperienze e competenze specifiche del settore di Guardian rafforzeranno le attività di Koch. Sebbene sia dal 2012 che lavoriamo con Guardian, credo che i nostri progressi insieme abbiano appena scalfito la superficie.”

Con l’aggiunta di Guardian le aziende Koch ora impiegano oltre 120.000 persone in tutto il mondo, con circa 70.000 negli Stati Uniti. Le aziende Guardian vantano circa 150 sedi in oltre 25 Paesi. I termini dell’accordo non sono stati divulgati.

Leggi le ultime novità di Guardian Glass