Continental Europe - IT

Facciate a doppia pelle: scegliere la giusta combinazione di vetro per ottimizzarne i benefici

controllo del logo
Qual è la tua sfida?
Progettare con il vetro

Dalle proprietà antiriflettenti alle tinte colorate, il vetro moderno esalta il design in molti modi

Costruire con il vetro

Qualunque sia la sfida, abbiamo il vetro che ti aiuta a vincerla

Vetro per la tua casa

Scopri come la scelta del vetro giusto può aiutarti a trasformare la tua casa e il tuo benessere

Punti salienti
BNL-BNP Paribas

Grazie alla vetratura strutturale intelligente, l’estetica è visivamente accattivante, riflettendo l’ambiente circostante dell’edificio su tutti i lati.

cube berlin

Gli architetti 3XN hanno creato trasformazioni geometriche deliberate che creano un modello prismatico di rilievi triangolari della superficie.

HOTEL NOBU

Il Nobu Hotel Warsaw abbraccia il carisma della città per creare una struttura unica e sorprendente in questo centro culturale.

Punti salienti
La nostra storia

Proprio come nel 1932, siamo pronti ad affrontare le sfide del presente e del futuro

Sostenibilità

Scopri di più su come il vetro può supportare la progettazione sostenibile

Controllo qualità

Ci impegniamo per la qualità in tutto ciò che facciamo

La nostra azienda

Scopri di più su chi siamo

Aiuto e contatti

Le nostre competenze e i nostri impegni

Opportunità di lavoro

Punti salienti
Analisi del vetro

Accedi alla nostra suite completa di strumenti tecnici e analitici

Oggetti BIM

Scaricate e utilizzate i nostri contenuti standardizzati del BIM Guardian per creare file BIM specifici per il progetto

Seminari e apprendimento online

Per chiunque sia interessato a saperne di più sul vetro e sul suo utilizzo

Facciate a doppia pelle: scegliere la giusta combinazione di vetro per ottimizzarne i benefici

Novembre 19, 2019

“Quando si progetta una facciata a doppia pelle, è importante scegliere la giusta combinazione di vetro per ottimizzare i benefici in termini di gestione energetica, selettività dinamica, isolamento termico e comfort migliorato, riducendo al minimo i potenziali problemi come la condensa” afferma Ralf Greiner, Product Application Manager per Guardian Glass in Europa.

Un’applicazione con facciata a doppia pelle è una facciata tradizionale che ha una seconda copertura all’esterno, normalmente in vetro. Le due facciate, spesso chiamate “pelli”, sono separate da uno spazio vuoto (intercapedine d’aria), la cui larghezza può variare da pochi centimetri a diversi metri. Se sistemi meccanici di schermatura sono installati nell’intercapedine d’aria, la pelle esterna fornisce loro anche protezione contro i carichi del vento e lo sporco.

Una facciata a doppia pelle può essere ventilata meccanicamente o naturalmente, a seconda del tipo di sistema di ventilazione utilizzato nell’intercapedine d’aria. Sono note come facciate ventilate attive e passive (interattive).

Project Cube Berlin in Germany
project-hd-diamond66-climaguard-premium2-sn6234_de_berlin_cube-berlin

I sistemi attivi hanno una pelle esterna di vetro isolante ermetico davanti all’interspazio ventilato. Lo scambio d’aria è indotto artificialmente e avviene all’interno dell’edificio tramite scambiatori di calore. In inverno, il vantaggio offerto è che l’energia richiesta per il riscaldamento può essere risparmiata tramite il recupero del calore. I sistemi attivi tendono a utilizzare i tipi di vetro più tradizionali per la pelle di vetro isolante esterna.

Le facciate ventilate passive sono la tipologia più comune in Europa, in particolare negli edifici commerciali. Qui, lo scambio d’aria avviene tra l’interspazio e l’ambiente. Una convezione naturale si crea attraverso aperture definite, che normalmente si trovano sopra e sotto il vetro esterno. Sono inoltre possibili pareti in vetro sospese di fronte a una costruzione convenzionale, così come facciate punteggiate, nonché finestre a scatola o finestre composte.

I benefici di una facciata a doppia pelle

Grazie a standard sempre più elevati di protezione contro il guadagno solare e quindi la trasmissione a bassa energia solare, le facciate a doppia pelle che combinano vetratura a risparmio energetico con dispositivi meccanici di schermatura stanno diventando sempre più popolari. Anche se vengono installate negli edifici da circa 20 anni a questa parte, la tecnologia del vetro ha fatto notevoli progressi in questo periodo di tempo, il che ha contribuito ad aumentarne l’uso. Oggi, sono disponibili innovativi prodotti e rivestimenti in vetro per facciate a doppia pelle che offrono numerosi benefici, ma solo se viene scelta la giusta combinazione di vetro per le pelli esterne e interne.

Il numero di combinazioni e possibilità di vetratura disponibili oggi è sbalorditivo. Questo offre agli architetti una gamma completa di opzioni di prestazione ed estetica del vetro da prendere in considerazione; possono scegliere la vetratura più adatta in termini di prestazioni, spessore, dimensioni, resistenza termica e meccanica (durata), protezione solare, colore, ecc.

Se scelto correttamente, il vetro può fornire vantaggi in termini di migliore gestione energetica, isolamento acustico, isolamento termico, nonché la possibilità di godere dell’aria fresca dalla cavità attraverso finestre aperte e quindi maggiore comfort per gli occupanti dell’edificio. Inoltre, è possibile posizionare ulteriori sistemi di ombreggiatura tra la vetratura esterna e interna, fornendo una selettività dinamica (ovvero il rapporto tra la massima illuminazione diurna e la massima protezione solare).

I rivestimenti riflettenti le radiazioni solari nel guscio esterno possono ridurre significativamente la trasmissione di energia quando le veneziane sono completamente ritirate rispetto a una soluzione convenzionale senza rivestimenti. Gli utenti possono utilizzare l’ombreggiatura meccanica in modo più intelligente (sia nello stato aperto che intermedio) e godere di vedute senza ostacoli più a lungo senza temere il surriscaldamento. Si tratta di trovare il giusto equilibrio per l’edificio; le soluzioni di vetratura possono aiutarti a raggiungere questo equilibrio quasi perfetto.

Vetro rivestito a controllo solare

Il vetro rivestito a controllo solare avanzato, ad esempio, può ottimizzare attivamente il fattore di luce diurna (DF), nonché la regolazione termica dell’edificio. Il vetro può contribuire a rendere l’edificio più efficiente dal punto di vista energetico riducendo la necessità di aria condizionata, riscaldamento e illuminazione artificiale, che contribuiscono a un ambiente di lavoro o abitativo più confortevole per gli occupanti dell’edificio. Di conseguenza, queste soluzioni di vetratura possono anche essere fondamentali per contribuire a ottenere certificazioni ambientali come LEED, BREEAM, HQE, DGNB, ecc.

Project Cube Berlin in Germany
project-hd-diamond66-climaguard-premium2-sn6234_de_berlin_cube-berlin

Nelle facciate a ventilazione passiva, l’obiettivo è normalmente quello di riflettere una parte dell’energia solare a onde corte direttamente dal vetro esterno in modo che nello spazio interno sia ridotto l’accumulo di calore e, a sua volta, il carico termico. L’uso di rivestimenti sul vetro viene significativamente rinforzato se combinato con protezione solare e antiriflesso aggiuntiva nello spazio interno. Si ottengono inoltre valori g eccellenti anche quando le veneziane sono usate in uno stato completamente ritirato o intermedio. La selettività dinamica che può essere ottenuta in questo modo rende il sistema ventilato particolarmente attraente.

Un altro vantaggio dell’uso di rivestimenti nella vetratura esterna è la possibilità di giocare con vari gradi di riflessione della luce. Ciò consente all’architetto di progettare costruzioni molto trasparenti e apparentemente “leggere” o di utilizzare riflessi più elevati per creare un aspetto uniforme e nascondere un patchwork di dispositivi di ombreggiatura regolati singolarmente.

  • Gestione energetica migliorata

    Gestione energetica migliorata

  • Isolamento acustico

    Isolamento acustico

  • Aria fresca

    Aria fresca

  • Comfort generale in ambienti interni

    Comfort generale in ambienti interni

La sfida dei rivestimenti durevoli

Mentre la vetratura interna di un sistema passivo è il tradizionale vetro isolante doppio o triplo, per la vetratura singola esterna viene tipicamente usato un vetro laminato di sicurezza (spesso costituito da vetro termicamente temperato). La sua capacità di carico residua garantisce la massima sicurezza in caso di rottura. La sfida, quando si utilizza vetro rivestito ad alte prestazioni, è che il rivestimento deve essere durevole e adatto all’uso monolitico o stratificato verso lo strato intermedio. La maggior parte dei rivestimenti sul mercato è molto sensibile all’umidità e agli elementi climatici esterni, il che significa che spesso devono essere sigillati ermeticamente, il che ovviamente ne limita la flessibilità.

La combinazione di rivestimenti a controllo solare dotati di elevata durevolezza per riflettere una parte delle radiazioni solari con speciali strati intermedi di PVB, che assorbono energia, migliora ulteriormente l’efficienza energetica. In particolare, la selettività spettrale (rapporto luce diurna/energia solare) può essere significativamente aumentata.

Project Cube Berlin in Germany
project-hd-diamond66-climaguard-premium2-sn6234_de_berlin_cube-berlin

Problemi potenziali

Anche se gli architetti possono avere familiarità con i vantaggi delle facciate a doppia pelle, vi sono alcuni potenziali svantaggi che richiedono un’attenta considerazione. Anche in questo caso, è importante selezionare la giusta combinazione di vetro che riduca al minimo questi potenziali problemi, ottimizzando al contempo i vantaggi.

Una facciata a doppia pelle con la combinazione di vetro sbagliata può anche ridurre la quantità di luce naturale che entra in un edificio, aumentando la temperatura nell’intercapedine d’aria (che può portare a una minore durata di esercizio di motori elettrici, sistemi di scambiatori di calore, ecc.) e creando condensa sulla pelle esterna.

Project Cube Berlin in Germany
project-hd-diamond66-climaguard-premium2-sn6234_de_berlin_cube-berlin

Condensa

Nelle facciate ventilate passive, a seconda della posizione dell’edificio e delle condizioni climatiche avverse, può formarsi condensa sul lato interno della lastra esterna in vetro. Sono particolarmente problematiche le ore mattutine in primavera e in autunno, quando la potenziale condensa può disturbare in modo significativo la vista nitida dall’interno dell’edificio. Anche in questo caso, ciò non deve essere un problema, dato che sono ora disponibili soluzioni in vetro volte a prevenire questo fenomeno naturale.

I rivestimenti antiappannamento per il vetro sono rivestimenti extra-resistenti appositamente progettati e applicati sulla lastra di vetro esterna, che riducono significativamente la probabilità di condensa. I test in condizioni reali di costruzione hanno dimostrato che queste soluzioni di rivestimento antiappannamento forniscono temperature superficiali leggermente superiori rispetto a una superficie esterna non rivestita. Questa differenza di temperatura riduce significativamente la formazione di condensa. Anche se la vetratura non ricoperta nei test comparativi mostra la condensa nel corso di molte ore, nelle stesse condizioni, il vetro rivestito rimane trasparente e privo di goccioline d’acqua per tutto il tempo. Un avvertimento: è essenziale considerare l’uso di vetro con rivestimento antiappannante nella fase di pianificazione del progetto, poiché l’applicazione di tali rivestimenti dopo l’installazione non è possibile.

Altri potenziali problemi con le facciate a doppia pelle includono maggiori spese di investimento e operative. Una pelle aggiuntiva intorno a un edificio richiede requisiti più elevati (in termini di carico/peso) dell’area del suolo. Questo deve essere preso in considerazione nella fase di pianificazione del progetto. Se le finestre vengono lasciate aperte, è possibile che all’interno dell’edificio vi sia una trasmissione del suono più elevata tra le sale circostanti.

Una mano per guidarti

Abbiamo un team di esperti in grado di aiutarti, con consigli e indicazioni, a scegliere la giusta combinazione di vetro per la tua facciata a doppia pelle. La gamma Guardian SunGuard® di vetro rivestito a controllo solare offre una varietà di prodotti con un’estetica accattivante e proprietà tecniche che contribuiscono a ottimizzare le prestazioni delle facciate a doppia pelle e a ridurre al minimo i problemi talvolta associati.

Informazioni sull’esperto - Ralf Greiner

Dopo essersi laureato alla TU Bergakademie Freiberg, in Germania, nel 1993 studiando Scienza dei materiali - Vetro e ceramica, Ralf Greiner è entrato a far parte di Guardian Glass nel 1996. Ha ricoperto diverse posizioni nel Centro di Assistenza Tecnica Guardian e nei reparti dedicati al marketing. La vasta esperienza acquisita in questi anni lo ha portato a ricoprire la posizione di Product Application Manager per Guardian Glass in Europa.

Contatta i nostri esperti del vetro per saperne di più sulle facciate a doppia pelle